Una foto non è solo una foto. Parte 4

Fino all’ultimo secondo, sono stata parecchio indecisa se inserire o meno questa fotografia tra le 5 protagoniste di questa rubrica “emozionale”.

Forse perchè di questa città se ne è parlato tanto, troppo nell’ultimo periodo (e non in circostanze felici). Forse perchè, per come sono fatta, preferisco di gran lunga il silenzio che in alcuni casi mi sembra più rispettoso di moltissime altre modalità di reazione.

Eppure è da poco che ho iniziato a pensarla diversamente: l’arma migliore per contrastare la paura non è tanto il silenzio del cordoglio ma la ricerca e l’esaltazione continua della bellezza.

Il quarto scatto che vi vorrei proporre, infatti, mi ha permesso di immortalare un tramonto d’effetto vicino al monumento-simbolo di una metropoli che amo alla follia e che, da quasi due anni a questa parte, mi ha rapita completamente, inebriandomi con il suo fascino: Parigi.

Uno dei tramonti più belli di sempre

Parigi è per me un piccolo tempio della bellezza- quella con la B maiuscola- di eleganza ed armonia, sia dal punto di vista estetico che da quello immateriale dell’anima urbana (ve ne avevo già parlato qui: https://frontiertraveller93.com/2015/10/18/parigi-e-tallinn-le-citta-con-unanima/).

La fusione tra la tinta celeste, della parte superiore, e quella più calda arancio-rosato, della parte inferiore, in un unico meraviglioso manto. L’incontro tra la forma, slanciata e leggermente tagliente, della Tour Eiffel e quella morbida del cielo. Tutto è incanto, fascino e poesia.

Credo fermamente nel potere della bellezza, quella autentica e sincera, in grado di rendere migliori. Credo che essa soltanto sia capace di smuovere l’uomo in profondità, difendendolo dalla negatività che lo avvolge e che altrimenti, in sua assenza, rischierebbe di schiacciarlo. Infine, credo nell’impellente necessità che ognuno di noi debba assumersi le proprie responsabilità in prima persona, divenendo custodi della bellezza che vogliamo vedere al di fuori.

Lo so, troppi pensieri filosofici tutti insieme dietro ad una singola foto. Una foto a cui, però, mi aggrappo spesso nei momenti di sconforto. Quando i mass media occultano le cose belle, facendo trasparire solo odio e violenza. Quando l’umanità sembra non meritare fino in fondo questo nome.

È allora che, osservando questa immagine, riesco a percepire quella luce fuori dal tunnel che può salvarci veramente. Sì, la bellezza ci può trarre in salvo se solo lo vogliamo davvero ed è per questo che, a mio parere, dovremmo lottare tutti uniti per e in difesa di essa.

Voi che cosa ne pensate?

Al prossimo scatto,

Francesca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...