L’incredibile storia dell’uomo che dall’India arrivò in Svezia in bicicletta per amore

libro del mese

Era una fredda sera di dicembre a Delhi. Le luci variopinte che illuminavano i giochi d’acqua della fontana erano accese. Stranamente non c’erano clienti ad attendere la fila né la solita ressa di curiosi che andavano al parco per vederlo dipingere. Pikay non aveva più voglia di continuare, così iniziò a raccogliere dai cartoni le tele già finite. 

Dall’oscurità dietro alla fontana emerse una ragazza bianca, che gli chiese se sarebbe tornato lì anche l’indomani. Indossava una maglietta gialla e un paio di jeans attillati a zampa di elefante, e Pikay notò che non era truccata. Sembrava diversa dalle altre giovani europee con cui scambiava quattro chiacchiere all’Indian Coffee House. Era più seria, più riflessiva. Ma, a quanto pareva andava di fretta: ricevuta la sua risposta lo ringraziò, si voltò di scatto e scomparve di nuovo nell’ombra.

Le ho fatto paura?, si chiese Pikay già in trepidante attesa. Sarebbe tornata? 

Annunci

4 pensieri riguardo “L’incredibile storia dell’uomo che dall’India arrivò in Svezia in bicicletta per amore

  1. Diciamo che mi hai messo su una curiosità incredibile. Amo leggere e amo viaggiare, direi che questo libro me lo prendo alla prossima tornata di boo-shopping 🙂

Rispondi