Forest Bathing: sperimentare il potere rigenerante della Natura

Le culture orientali la chiamano Shinrin Yoku, in Europa invece è conosciuta come Forest Bathing: nata e sviluppatasi a partire dagli anni Ottanta, questa pratica di origine giapponese sta via via spopolando anche qui in Italia.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Forest Bathing: cos’è e come praticarlo?

forest bathing italia

La traduzione letterale di Forest Bathing è “bagno nella foresta”, sebbene il concetto possa essere inteso benissimo anche come “bagno nella natura”.

L’idea alla base di questa pratica, infatti, è che il contatto con la Natura generi una reazione estremamente positiva non solo a livello del corpo, ma persino a livello della mente e delle emozioni umane.

Pensate infatti di potervi immergere in un bosco o, più semplicemente, di poter fare una passeggiata nel verde a fine o (meglio ancora!) a inizio giornata: di sicuro vi sentireste più in forma fisicamente, oltre che più sereni e leggeri… Come se vi avessero ricaricato le batterie!

In particolare, secondo i sostenitori del Forest Bathing, questa “energia nuova e rigenerante” che infonde benessere deriverebbe proprio dall’esperienza diretta con l’ambiente naturale e i suoi vari componenti: gli alberi, i fiori e l’erba, ma anche il sole, l’acqua, il vento e tutte le altre forze vitali messe a disposizione da Madre Natura.

Ovviamente, c’è chi si mostra scettico a riguardo, eppure i benefici derivanti da questa pratica sono dimostrabili scientificamente: regolazione del battito cardiaco e della pressione sanguigna in primis, ma anche maggior controllo sulla respirazione, aumento delle cellule attive nella difesa del sistema immunitario e alleviamento di ansia e stress.

Tuttavia, esistono un paio di principi da tenere a mente quando si vive un’esperienza del genere: innanzitutto, bisogna predisporsi realmente all’apertura per ricevere la linfa vitale derivante dall’ambiente circostante e trarne giovamento (c’è chi si aiuta attraverso sessioni di yoga e/o meditazione all’aperto o chi abbraccia gli alberi come fossero vecchi amici); inoltre più il contatto con la Natura sarà prolungato, maggiori saranno i vantaggi che si potranno ottenere!

Dove praticare Forest Bathing?

La cosa bella del Forest Bathing, oltre alla possibilità di usufruire di una pratica terapeutica del tutto naturale e priva di controindicazioni, è che si tratta di un’esperienza che si può vivere in qualsiasi area verde desideriate.

L’importante infatti è che il luogo scelto sia abbastanza distante dai grandi centri abitati e che si limiti il più possibile la presenza di distrazioni esterne (come cellulari, macchine fotografiche, auricolari e ogni genere di dispositivo elettronico).

Per vivere una vera esperienza di Forest Bathing, ciò che più conta è la capacità di estraniarsi da tutto il superfluo, focalizzandosi sul qui ed ora. Ciò perché solo connettendosi allo spirito dell’Universo, si può sperare di connettersi anche al proprio io più profondo.

Scegliete quindi un luogo che vi faccia sentire a vostro agio, camminate a piedi nudi (se potete e ve la sentite) e respirate a pieni polmoni… Non c’è modo migliore per rallentare e sentirvi parte del mondo che vi circonda!

Dove partecipare a esperienze di Forest Bathing guidate?

Se invece preferite affidarvi a qualcuno più “esperto” piuttosto che sperimentare in autonomia, vi elenco alcune strutture e località turistiche che offrono esperienze di Forest Bathing guidate in Italia.

(La maggior parte di queste strutture/località si trova in prossimità di aree boschive e montuose; tuttavia, nulla vi vieta di optare per una scogliera vista oceano, un campo fiorito o un parco non troppo lontano da casa. Ogni luogo a voi accessibile andrà bene, purché si tratti di un posto silenzioso e con tanta natura nella quale disintossicarsi.)

Al primo posto, non posso non nominare l’Oasi Zegna in Piemonte che offre tre sentieri diversi dedicati ai bagni nella foresta.

Spostandosi in Trentino Alto Adige, troviamo l’Hotel Zum Hirschen in Val di Non (ex ospizio per i pellegrini di passaggio) che propone escursioni ed esperienze di Forest Bathing alternate a momenti meditativi. (In generale, se vi trovate in Trentino, affidatevi a uno dei tanti hotel del gruppo Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol, specializzati in attività all’aria aperta ed esperienze immersive nei boschi.)

Inoltre, sempre in Trentino nella località Fai della Paganella si trova un bel bioparco di faggi nel quale sono stati istituiti alcuni percorsi organizzati, tra cui il percorso Respiro degli Alberi e il percorso dei Giganti.

Altre bellissime località per praticare Forest Bathing in Italia sono il Parco Regionale Oglio Sud vicino a Cremona; le Valli del Natisone e il Bosco delle Lame in Friuli; il Parco della Maremma in Toscana; il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi in prossimità di Arezzo e il Parco Nazionale dell’Abruzzo, del Lazio e del Molise.

Quelle nominate non sono ovviamente le uniche strutture/località presenti in Italia in cui poter vivere un’esperienza di Forest Bathing. Qualora siate a conoscenza di altre strutture/località, vi invito a scriverle qui sotto nei commenti in modo da poter aiutare altri lettori curiosi! 🙂

6 pensieri riguardo “Forest Bathing: sperimentare il potere rigenerante della Natura

  1. Io adoro camminare in mezzo alla natura e sono certa che questo abbia un impatto positivo sull’umore e sulla salute. Alla fine anche noi siamo fatti degli stessi elementi presenti in natura quindi è normale che ci troviamo bene quando siamo immersi in un contesto più vicino a noi. Non sapevo che l’Oasi Zegna avesse questo tipo di percorsi. Sai, io abito da 18 anni nelle Marche, ma sono biellese. Abitavo ad una mezz’ora nemmeno dall’Oasi Zegna. Quando tornerò su dai parenti ci farò un pensierino. Grazie!

  2. Io dovrei sicuramente affidarmi a una guida o comunque a un esperto, perché purtroppo non riesco mai a “staccare la spina” completamente. Per esempio anche quando ho provato a fare yoga, non riuscivo mai a rilassarmi in maniera totale. E mi servirebbe davvero tanto! Poi nel bel mezzo di una foresta, al fresco, col profumo della terra, sarebbe proprio perfetto.

  3. Sai che mi hai dato una bellissima idea per fare un regalo al mio compagno? A lui piace moltissimo il contatto con la natura e mi piacerebbe regalargli un’esperienza di Forest Bathing guidata in Italia. Proverò a guardare quelle strutture che consigli in Trentino perchè sono più vicine a dove viviamo.

Rispondi